Santa Croce sull’Arno 2020 – La città che vorrei!

Questo è il sito dell’Osservatorio sul Commercio del Comune di Santa Croce sull’Arno. Il sito e l’Osservatorio sono strumenti finalizzati all’avvio di un percorso partecipativo che intende elaborare un Piano di Riqualificazione e di Sviluppo di medio e lungo periodo, che delinii, in modo condiviso, la città ideale del futuro.

Qui i commercianti, i cittadini e i portatori di interesse (testimoni privilegiati) sono chiamati a esprimere liberamente opinioni e avanzare proposte. Vai alla pagina “la tua voce” e compila il questionario che ti riguarda. Da qui puoi anche accedere alle discussioni aperte dove potrai lasciare commenti e suggerimenti e proporre nuovi indirizzi di confronto.

Il tuo contributo e le tue idee sono importanti!

Assessore Politiche Economiche ed Attività Produttive

Formazione Professionale e Politiche del Lavoro

Alessandro Valiani

11 Responses to Santa Croce sull’Arno 2020 – La città che vorrei!
  1. 1furia
    maggio 23, 2011 | 16:02

    Perchè non mettete un bel pannello luminoso in piazza matteotti, ed uno allo svincolo dell’entrata del paese dov’era l’Agip per intenderci, che proietti tutte le novita ed eventi culturali,manifestazioni ed eventuali negozzi aperti specia sotto il periodo delle Ferie.

    Una Bella e Grandissima Piazza per eventi sportivi Fiere Circo e manifestazioni in grande stile, mercatini vari, ci sono tanti terreni incostuditi che fanno pietà.

    Rendere l’arno Navigabile da Fucecchio a Santa Croce Creare una attrazione turistica Con piccolo porticello Fluviale. ( Vedi Pontedera)

  2. roberto
    maggio 23, 2011 | 18:55

    Sig Sindaco,cosa facciamo con la spazzatura?facciamo come napoli?

  3. sara
    giugno 1, 2011 | 17:36

    Sig. Sindaco e carissimi assessori..ma lo vedete come avete ridotto questo paese??
    Avete provato a fare un giro nel corso ?
    L’immigrazione e’ una risorsa ma gestita cosi’ e’ la rovina del commercio e del comune…chi vi paghera’ le tasse tra qualche anno?
    I residenti si sono sposati nei comuni vicini e i negozi chiudono uno dopo l’altro..le case del centro cadono a pezzi e ci sono zone “ghetto”…Le giovani coppie non comprano certo case a Santa Croce..
    Sono mortificata quando vedo il paese dei miei nonni e genitori ridotto cosi’. E anche io me ne sono andata a vivere da un altra parte.
    Sara

    • alessandro
      agosto 27, 2012 | 19:15

      sig.re sindaco visto il riordino delle province, e le carenze dei servizi e regolamenti che ci troviamo essendo nella provincia del pisano, non sarebbe meglio prendere in considerazione l’ipotesi di ritornare sotto FIRENZE??? Anche perche’ se come pare dovesse diventare livorno la provincia, io mi trasferisco a fucecchio…..

  4. Ilaria Rapetti
    giugno 3, 2011 | 08:35

    Gentili,
    grazie per aver lasciato le vostre osservazioni rispetto a temi molto sentiti da parte di tutta la cittadinanza. Il tema dell’immondizia, così come quello della migrazione dal centro storico a zone periferiche o addirittura a comuni limitrofi, saranno certamente oggetto di valutazione. L’intento dell’Amministrazione è proprio quello di ascoltare i cittadini, i commercianti e i testimoni privilegiati proprio in funzione di una rivitalizzazione concertata.
    Ilaria Rapetti – Simurg Ricerche

  5. Igino Biagini
    agosto 5, 2011 | 23:31

    Ritengo l’iniziativa particolarmente interessante e stimolante allo stesso tempo: per quanto mi riguarda, però, non conosco assolutamente il vostro territorio e, quindi non mi sento in grado di poter esprimere una qualsiasi opinione con un minimo fondamento concreto. Ringrazio per avermi contattato, mi scuso e rispettosamente saluto, Igino Biagini dell’Osservatorio delle povertà e risorse della Caritas di Volterra-

  6. maura del torrione
    dicembre 31, 2011 | 15:15

    Buona sera, ho saputo che l’immobile in cui si trova il cinema Lami a metà febbraio andrà all’asta. E così quel minimo di vita che animava il nostro paese se ne andrà, chiedo a tutti di cercare un modo per scongiurare la chiusura del cinema. Grazie, Maura

  7. Greta Rinaldi
    luglio 6, 2012 | 08:20

    Buongiorno,

    abito in Via delle Pinete 7b, Fraz. di Staffoli e vorrei proporre l’introduzione di dossi oppure in alternativa di autovelox su questa strada che è molto trafficata e i veicoli raggiungono velocità molto elevata anche in prossimità di abitazioni e dell’inizio del centro del paese.
    Grazie

  8. silvia sabatini
    luglio 19, 2012 | 15:03

    Vorrei sapere come mai tutte le concerie sono state decentrate anche quelle molto piu’lomtane mentre IL BISONTE non solo e’ancora in Via Masini si è insidiato in alri immobili occupando tutta la strada in poche parole si e’ espanso.
    I proprietari di concerie dismesse non hanno MAI da parte del comune degli obblighi per tenere pulite le loro aree.
    Gli abitanti di Via Masini inviaro firme e denunce che il comune non prende mai inconsiderazione abitanti di serie Z.Davanti alla legge non siamo tutti uguali e il vostro comune lo dimostra da sempre.
    Silvia sabatini

  9. fabrizio rossi
    marzo 13, 2013 | 21:49

    abito nel comune da non molto tempo,e premetto che sono cresciuto nel comune di san miniato. vero e´ che spesso si fa riferimento a santa croce come un paese circondato dalle concerie e per questo motivo purtroppo unito alle melodoranze. ma devo dire che raramente ho sentito odori sgradevoli alle porte di casa,e che anzi il comune si interessa di portare avanti politiche sociali utili alle famiglie.Faccio solo presente che nota negativa a mio avviso non sono le maleodoranze ma le vecchie strutture conciarie abbandonate che fanno brutta mostra di se nel mezzo del paese e che per una citta come s. croce che si e´ sviluppata con una nuova zona industriale e che e´conosciuta in tutto il mondo, non dovrebbero restare cosi. ma si dovrebbe attuare un piano di recupero che porti a rivalutare queste strutture, capisco che la crisi finanziaria colpisca in modo particolare i piccoli comuni, ma a mio avviso dovrebbe essere fatto un maggiore sforzo.

  10. pinco
    aprile 30, 2013 | 10:54

    egregio sig.Fabrizio rossi lei e’ poco che ci abita come dichiara,io invece e’ molto tempo, ma lesuggerisco di praticare la zona del depuratore,la zona ECOESPANSO con fumi e polverine cadenti, le strade via masini via liguria ecc.. forse si accorgera’ di qualcosa di profumato e molto gradevole al suo respiro e fra qualche anno anche ai suoi polmoni.Ma stia attento a dirlo non si faccia sentire perche potrebbe essere zittito ed ancora peggio finche’ le diranno che fa’ piu’ PUZZO UNA FABBRICA DI PROFUMI !!!!!!!!!!!!

  11. cittadino
    settembre 19, 2013 | 09:01

    perche negozi di firme conosciutissime a livello nazionale non trovano interesse ad aprire a santa croce e per trovare una benetton ad esempio si deve andare a fucecchio? io ristrutturerei completamente piazza matteotti curerei di piu il centro storico e l’ ingresso della citta dal ponte che viene da san donato e ci vorrebbe una nuova viabilita’ per permettere di entrare ib citta piu facilmente..ora e’ impossibile

Lascia un commento

Vuoi utilizzare tag HTML nel tuo commento?